Sarebbe stupendo se i libri fossero liberi di esporre gratuitamente le loro storie a chiunque. Ebbene, la notizia è che a Bologna esiste un posto dove  si può prendere e portar via per sempre qualunque libro, senza pagare un solo centesimo.

Avete letto bene! Non è un sogno. È realtà.

La donna che ha creato questo luogo incantato si chiama Anna Hilbe. Da un paio d’anni, ha aperto questa innovativa libreria, dal nome che è tutto un programma, “Libri Liberi”, in Via San Petronio Vecchio n. 57. Nel negozio non è possibile acquistare alcun libro. Si possono soltanto prelevare, scegliendo liberamente se riconsegnarli o tenerli per sempre, in modo assolutamente gratuito, senza alcuna uscita di denaro.

Da Anna,  i libri non hanno mercato e passano da una proprietà all’altra liberamente. Si tratta di una vera e propria libreria, dove i volumi sono a disposizione di chiunque voglia portarli via, anche senza restituirli.

Il sogno di ogni lettore si avvera.

Indubbiamente, molte persone portano anche libri da casa e li lasciano ogni qual volta prelevano libri dal negozio, ma lo fanno di loro spontanea volontà, senza che gli venga chiesto. È una scelta naturale, non sollecitata da alcuna richiesta da parte della titolare. Del resto, tutti noi abbiamo in casa libri che se ne stanno ad ammuffire sulle mensole senza che nessuno li leggerà mai e l’idea di liberarli è accattivante, per cui quasi nessuno si presenta a mani vuote.

Come funziona? Quando si consegna un libro, innanzitutto deve essere in ottime condizioni, anche perché non è assolutamente obbligatorio consegnarlo e quindi lo si fa soltanto se il prodotto è in buono stato. Una volta accettato, il libro viene marchiato, in modo che sia evidente che non potrà mai più essere venduto in cambio di denaro, ma soltanto regalato ai clienti della libreria.

Le persone che abitano nei dintorni si sono molto incuriosite e anche quelle che non avevano la passione della lettura hanno iniziato a frequentare il locale, stimolate dall’idea di  poter prelevare gratuitamente qualunque libro senza pagare nulla.

Che dire. La buona notizia è che è un posto da visitare, unico al mondo, dove in piena libertà si può portare via qualsiasi libro, senza pagare e senza alcun obbligo di consegnarne un altro in cambio e mi rende orgoglioso che sia successo per la prima volta, in Italia.