Il 4  Maggio, a Firenze, ha preso il via un’iniziativa organizzata dall’Associazione Wimbledon, con il patrocinio del Comune di Firenze e del Consiglio Regionale della Toscana.

Si chiama “Città dei lettori”.

Ieri, si è svolta al circolo A. S. Aurora, l’ottava delle 12 tappe previste. Tante persone si sono recate al circolo e cento di loro hanno ricevuto in omaggio un libro, scelto tra quelli messi a disposizione da Barta Edizioni. I volumi si sono andati a sommare ai 596 libri già regalati nei precedenti 7 appuntamenti.

Le precedenti tappe si sono svolte, il 4 maggio al Bistrot Santa Rosa, il 10 maggio al Zenzero Biocatering, l’11 maggio al Circolo A.S. Aurora, il 30 maggio al  Easy Living dell’Associazione Piazzart, il 14 giugno al Bistrot Santa Rosa, il 21 giugno al  Circolo A.S. Aurora e  il 5 Luglio al  Bistrot Santa Rosa.

Dopo la tappa di ieri al Circolo A. S. Aurora, restano altre quattro tappe per finire il percorso, il 18 luglio al  Easy Living dell’Associazione Piazzart, l’1 settembre al Bistrot Santa Rosa, il 13 settembre al Circolo A. S. Aurora e il 27 settembre al Zenzero Biocatering.

Fino al 27 settembre Firenze sarà dunque,  per tutti gli appassionati di letteratura, “La città dei lettori”.

Durante le  serate, i libri saranno distribuiti gratuitamente fino a un massimo di 100 per ogni appuntamento, passando dai romanzi di Arthur Rimbaud, Amelie Nothomb e Jane Austen a quelli di Luigi Pirandello, James Joyce e Claudio Magris.

La novità assoluta è che ad ognuna delle persone che riceve il libro in omaggio viene chiesto di inviare una breve recensione, da pubblicare sul sito ufficiale dell’iniziativa, che verrà poi condivisa sui social. Il motivo della richiesta è trasmettere il senso della condivisione a chi riceve il dono, per indurlo a ricambiare facendo in modo che più persone possibile, grazie a lui (o a lei), si avvicinino alla lettura, in un epoca storica in cui, come ama dire sempre Magris, un libro, se non ha recensioni, diventa invisibile.

Le case editrici che partecipano all’iniziativa sono Sellerio, Sur Edizioni, L’Orma Edizioni, Newton Compton Editori, Edizioni Clichy, Voland, Franco Cesati Editore e Giulio Perrone Editore, Barta Edizioni, tutte libere dall’ombra dell’editoria a pagamento. L’Associazione Wimbledon, in accordo con gli editori, ha selezionato i testi da omaggiare, seguendo criteri che ne garantiscano indiscutibilmente la qualità.

Le iniziative che si sono tenute a Maggio hanno fatto parte del Maggio dei libri, che ogni anno vede aumentare vertiginosamente l’attenzione nei confronti dei libri e dell’editoria in generale.

Il giornalista Gabriele Ametrano,  presidente dell’associazione Wimbledon, non nasconde in alcun modo di essere particolarmente interessato ad attirare i giovani tra i 16 e i 35 anni, perché è opinione diffusa tra gli addetti ai lavori, che sia la fascia di età che più si sta allontanando dalla lettura.

Che dire. Abbiamo ancora 4 date, tutte a Firenze. La prossima sarà martedì 18 luglio, mentre le altre si svolgeranno l’1, il 13 e il 27 settembre. Non credo che capiteranno facilmente altre serate in cui sarà possibile respirare un’atmosfera di amore per la letteratura più intensa di quella che con tanto impegno e serietà, l’Associazione Wimbledon è riuscita a creare a Firenze. Ci vediamo lì?