In tutto il mondo aumentano le iniziative per incentivare la lettura. È ormai opinione comune che sia un’azione fondamentale per garantire un futuro migliore all’umanità. Tutti hanno ormai capito che un paese senza lettori è destinato alla più bieca mediocrità.

Molto interessante è l’iniziativa promossa e lanciata dalla piattaforma di book-sharing on-line “YallaRead” (“AvantiLeggi” in Arabo), che ha organizzato una rete di taxi che portano in bella mostra un cartello con la scritta: “Attenzione: questo taxi contiene un libro

Ovviamente non siamo in Italia. Il paese dove è stata attivata quest’iniziativa è la Tunisia, dove grazie a governanti lungimiranti è in atto una grande campagna mirata ad aumentare il numero di lettori nel paese.

La compagnia E-Taxi ha aderito all’iniziativa e quando un cliente entra in una delle loro auto, sul sedile posteriore trova un libro scelto con cura e senza alcun campanilismo. Si può trovare con la stessa facilita un libro di Coelho, come uno di Mohsen Melliti. Chiunque prenda il taxi, può sfogliare il libro che trova al suo interno e quando c’è traffico, anche riuscire a leggere qualche pagina. Terminata la corsa, il tassista informa il cliente dell’esistenza del sito YallaRead, dove troverà il libro in versione digitale e se ne avrà voglia, potrà continuare a leggerlo. Sul libro c’è anche un QR code che permette di individuare istantaneamente la sua versione digitale su YallaRead.

Sulla piattaforma, tanti lettori condividono on-line la propria libreria personale e il sistema permette a chiunque lo desideri di incontrarsi e confrontarsi con altri amanti della lettura, producendo un effetto domino che nell’idea di Ahmed Hadhri, il co-fondatore di YallaRead, contribuirà a fare innalzare il numero dei lettori nel paese.

 L’iniziativa è partita molto bene e ha già raggiunto più di 500.000 persone e sono tanti i clienti che quando chiamano un taxi, specificano di volerne uno con il libro a bordo. In Tunisia si è deciso di puntare forte sulla promozione della cultura e della lettura, consapevoli dell’importanza fondamentale di queste attività per garantire un futuro al paese. Questa è soltanto una delle tante iniziative che si stanno sviluppando nel paese e i risultati sono visibili sia in termini di aumenti del numero dei lettori che dei fatturati delle librerie.

Che dire. Da un lato fa piacere vedere che in tanti paesi del mondo sia in atto una massiccia campagna in favore della lettura e conseguentemente della cultura, dall’altro fa tristezza vedere che in Italia è tutto fermo e si continuano a pubblicare libri “farsa” di pseudo personaggi famosi, continuando in questo modo ad allontanare inesorabilmente le persone dalla lettura. È semplicemente imbarazzante.